Coppa Italia Regionale GpT/GAF 2012
Scritto da Jean Carlo Mattoni   
giovedý 03 maggio 2012

 fermo_29.04.12_10
Coppa Italia Regionale GpT/GAF 2012

Presso la palestra federale "Appoggetti" di Fermo organizzato dalla Fermo '85 sotto l'abile regia della prof.ssa Rita Sacripanti, si è svolta la prova di Coppa Italia Regionale GpT/GAF 2012 alla quale hanno preso parte per il 1° Livello, vero e proprio esordio in questa formula di gara, le nostre ginnaste Alena Binni, Valeria Vintu, Ilaria Traini, Maria Chiara Iannetti, Matilde Pesci, Hantea Pagnatelli, Aurora De Santis e Alessandra Cocciolo guidate da Sarah Christel Mattoni sotto l'attenta direzione di Joelle Elisabeth Mattoni.

 fermo_29.04.12_00
 Jessica Hélène Mattoni nelle vesti di fisioterapista
 fermo_29.04.12_01
 Sarah Cristel Mattoni, l'allegra brigata e Joelle Elisabeth Mattoni

Fin dal riscaldamento era chiaro che avrebbero potuto dire la loro e far bene anche se come sempre "mai dire gatto finché non ce l'hai nel sacco". Con questa convinzione hanno proseguito la loro preparazione alla gara certe di poter portare a casa un ottimo risultato per quelle che secondo noi, in questo settore, potranno dirla molto lunga negli anni a venire.

 fermo_29.04.12_02
 La squadra durante le prove
 fermo_29.04.12_03
 L'ingresso della squadra in campo gara
 fermo_29.04.12_04
La nostra formazione ha appena iniziato l'esercizio

Partenza alla trave con esercizi impeccabili a parte una piccola nota sulla posa delle mani prima della candela che non giustifica affatto il risultato conseguito. Il punteggio ci lascia assolutamente esterefatti e detto fra noi credo si debba far qualcosa per migliorare o rendere più "agile" e più rispondente al Codice dei Punteggi il lavoro dei giudici agli attrezzi.

 fermo_29.04.12_05
 Valeria Vintu alla trave
 fermo_29.04.12_06
 Ilaria Traini al volteggio

Anche il punteggio al volteggio ci ha deluso e non ci trova decisamente d'accordo e crediamo che qualcuno probabilmente ha visto dell'altro rispetto a quanto fatto dalle nostre ginnaste. Certo, come dicevo poc'anzi, c'è ancora molto da fare per tarare in modo ottimale quello strumento insostituibile ed indispensabile quali sono le giurie così che il lavoro delle ginnaste e dei tecnici, che devono essere assolutamente informati in tempo reale delle novità attraverso anche delle new letter, possa assolutamente corrispondere a quanto indicato dai codici e dalla direzione tecnica nazionale. In altre parole, dobbiamo parlare tutti la stessa lingua!

 fermo_29.04.12_07
 In attesa del verdetto
 fermo_29.04.12_08
 Tutti insieme appassionatamente
 fermo_29.04.12_09
 Il podio

Le nostre "gatte con gli stivali" sono risultate classificate e certamente non poteva essere diversamente con quei punteggi agli attrezzi. L'esercizio collettivo premiato da una buona nota vista l'orginalità e la maestria con la quale è stato sapientemente presentato è stato vanificato dai successivi giudizi agli attrezzi che ci hanno lasciato al quanto perplessi. Guardandosi comunque intorno, il "fine giustifica i mezzi" di macchiavellica memoria non salva le non generose intenzioni di chi utilizzando il lavoro altrui porta in gara ginnasti preparati da altri, senza concorrenza, avvocando a se il merito. Ma come molti sanno questo non è nostro costume e naturalmente aborriano tale e poco deontoligico comportamento. Per quanto ci riguarda, ci siamo qualificati in finale nazionale e certamente questo è un premio per tutte le nostre "gattine" ed il nostro staff tecnico che con onore e al grido di "tutti per una, una per tutti!" hanno concluso mirabilmente questa prova.

Commenti
Cerca
Solo gli utenti registrati possono inviare commenti!

3.26 Copyright (C) 2008 Compojoom.com / Copyright (C) 2007 Alain Georgette / Copyright (C) 2006 Frantisek Hliva. All rights reserved."

Ultimo aggiornamento ( venerdý 04 maggio 2012 )